1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Cenni storici di Favignana

Di fronte alla costa occidentale di Trapani, lambite da un mare non molto profondo ma unico per i suoi svariati colori troviamo "Le Isole Egadi" una delle ultime Riserve Marine.
La principale è l'isola di Favignana, (attuale nome dal vento predominante il Favonio), con una superficie di circa 20 kmq.
Porticciolo Isola favignanaL'isola, di aspetto collinoso, è attraversata nel punto della sua maggiore larghezza (km.4,3), dal costone della Montagna Grossa, che si estende da nord a sud e culmina con il Monte S. Caterina (302 mt. s.l.m.), ad est e ad ovest del costone si trovano due zone pianeggianti: la Piana (più accessibile e abitata, centro abitato) e il Bosco (poco accessibile e poco abitato). Sta per essere ultimata una galleria di collegamento alle due piane. E' paragonata ad una grande "Farfalla sul Mare".

L'arcipelago fu acquistato nel XVII sec. dai Pallavicini Rusconi di Genova é venduto nel 1874, per due milioni di lire, alla potente famiglia palermitana dei Florio, sotto i quali l'attività legata alla pesca del tonno appresa dagli arabi continuò ad essere una voce economicamente molto attiva.

centro storico favignanaL'isola è collegata solo via mare da traghetti ed aliscafi. Nel suo mare, la storia ci ricorda, che nel 241 a.c. fu combattuta la "battaglia delle Egadi" una sanguinosa battaglia navale tra Romani e Cartaginesi, che pose fine alla "I Guerra Punica" con la vittoria dei Romani, guidati dal pretore Publio Valerio Flacco.

Omero nella sua Odissea l'ha chiamata "L'isola delle capre". Favignana da sempre è "l'Isola del Sole e dei Venti". Sin dai tempi remoti è stata ed è la "Regina delle tonnare". Nel XV sec. fu trasformata in "baronia delle tonnare" e assegnate a Giovanni de Karissima.

Social networks

facebook

Visitatori on line

 17 visitatori online
Tot. visite contenuti : 792934

Cerca nel sito